Recensioni su A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition) Indice ↑

Articoli che parlano di A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition) Indice ↑

Eventi riguardanti A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition) Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition): Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition) Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition): voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
42486
Voti su BGG:
31004
Posizione in classifica BGG:
168
Media voti su BGG:
7,57
Media bayesiana voti su BGG:
7,36

Voti e commenti per A Game of Thrones: The Board Game (Second Edition)

9,5

Recensione da elaborare

9,5

per me, il miglior gioco di strategia e battaglie sul mercato, fattore fortuna inesistente quindi vincere o perdere dipende esclusivamente dall'abilità dei giocatori.
Il regolamento è abbastanza ostico all'inizio, sono 32 pagine da spulciare, ma dopo aver ingranato le meccaniche sono molto semplici.
Unica pecca, rende il massimo potenziale giocando in 6, giocando in 4 o meno si sente un pò troppo lo squilibrio nella gestione dei territori.
Fortunatamente quest'unico difetto viene risolto tramite l'espansione "La Madre dei Draghi" che permette di utilizzare più fazioni anche in meno giocatori.
10

9

Si è vero, si gioca meglio in 6 che in 3, 4 o 5; si, è anche vero che una partita in 6 dura una vita, soprattutto se al tavolo c'è un' aspirante analista della CIA che cerca di capire tutte le possibili mosse avversarie nei turni successivi. Però è proprio un gran bel gioco.

P.S. Le carte "rovesci di battaglia" andrebbero bruciate.

8

Gran bel gioco. Unica pecca: da il meglio solo in 6 giocatori.

9

Ciao ragazzi sono nuovo del forum e mi sono iscritto soprattutto per capire un dubbio che mi attanaglia su questo gioco del trono di spade forse perché non ho ben capito le regole. In pratica quando un esercito perde un combattimento dopo aver fatto il calcolo delle perdite le truppe che si ritirano e sono in rotta in una città libera senza alleati se vengono riattaccate nel solito turno dallo stesso esercito nemico o da un altro esercito nemico cosa succede? Forniscono punti combattimento o vengono immediatamente distrutte come se fossero segnalini potere lasciati per controllare quella città... Aiutatemi grazie ?

9,5

Gioco stupendo. Diplomazia, guerra, tradimento. Regole semplici, strategia elevata. Unico neo, la durata, motivo per cui non gli dò il 10 che si meriterebbe. 

7,5

Meccaniche di gioco interessanti. Da rivedere a mio avviso la posizione iniziale sulla mappa delle casate. Alcune casate sono più agevolate rispetto ad altre al raggiungimento della vittoria finale.

9

Un gioco di guerra davvero "potente", dove vince solo chi è stato il più bravo degli avversari, la fortuna è inesistente. Vince il primo che riesce a conquistare 7 castelli attraverso combattimenti e accordi con gli avversari. Il gioco infatti permette alleanze tra i giocatori, ma per me da il meglio se i giocatori al tavolo decidono di fare alleanze. Oltre a conquistare i castelli i giocatori si scontreranno anche per aggiudicarsi vari bonus, come scorte per creare eserciti più potenti e i vari segnalino "corvo", "trono di spade" e "spada acciaio di valirya". Oltre a questo ogni giocatore dovrá amministrare al meglio le risorse a disposizione. Da il meglio di se in 6 e 3 giocatori, giocabile in 5 da evitare in 4. Lo consiglio a chi cerca un gioco di strategia centrato sulla guerra con gestione delle risorse. L' unica pecca sono le regole un po' difficili da assimilare tutte all' istante nella prima partita, se al tavolo abbiamo un giocatore alla prima partita si troverà un po' spiazzato visto le numerose cose da fare e avvantaggierà i più esperti. Da provare e da avere a chi piace il genere.

9

La summa della prima edizione e delle espansioni che l'hanno seguita. O si ama o si odia? Io lo amo.

10

Gioco superlativo! Dopo averlo scoperto, non ho pensato ad altro per mesi! Avvincente, stategicamente affascinante, intrigante; in poche parole: fantastico! Do un voto così alto perché questo gioco mi ha davvero completamente rapito (forse anche perché amante delle "Cronache del ghiaccio e del fuoco" e della serie tv "Il Trono di Spade"). La mappa è davvero ben realizzata a mio giudizio, fedele al mondo creato da Martin. L'obbiettivo del gioco implica un grande livello di stretegia, sia nell'assegnazione degli ordini che nella loro risoluzione. Il gioco è vario, ricco di colpi di scena, mai banale. Davvero avvincente se i giocatori avversari sono tutti esperti. La componente casuale è ridotta drasticamente, mentre la tattica di ciascun giocatore è fondamentale. Ci sono alcuni difetti: le pedine non sono proprio bellissime (in compenso però le carte casata sono molto belle); il gioco è abbastanza complesso e richiede una spiegazione lunga ed approfondita per i giocatori novizi; la partita può durare diverse ore e questo scoraggia i giocatori principianti.  Nonostante ciò, quando si impara a giocare bene, nessuno è in grado di resistergli. Bellissimo mix di strategia e divertimento!

Assolutamente consigliato! 

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare