Recensioni su Brass: Lancashire Indice ↑

  • | 3 commenti
    Brass è il gioco da tavolo più famoso di Martin Wallace: si tratta di un gioco da tavolo di gestione carte e costruzione rete, ambientato nell'industria del cotone del Lancashire, che risulta essere dotato di spessore strategico e tattico...
    Autore:
    Agzaroth
  • Brass è un ottimo gioco da tavolo economico/gestionale, dalla grafica appena sufficiente, a volte un po' troppo complesso, ma che appagherà i giocatori più esigenti dopo averne assimilato il regolamento.
    Autore:
    Gwaihir

Articoli che parlano di Brass: Lancashire Indice ↑

Eventi riguardanti Brass: Lancashire Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Brass: Lancashire Indice ↑

Gallerie fotografiche Indice ↑

Brass: Lancashire: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
27984
Voti su BGG:
21315
Posizione in classifica BGG:
20
Media voti su BGG:
8,18
Media bayesiana voti su BGG:
7,97

Voti e commenti per Brass: Lancashire

9

Poco da aggiungere che non sia già stato detto.. l'unica vera pecca, i materiali, ora sono molto belli (anzi stupendi.. l'aspetto tetro e cupo del tabellone ben ambientano il clima fuligginoso della rivoluzione industriale del 1800 dove si bruciavano tonnellate di carbone).. consigliatissimo a chi cerca un bel german sfidante! Inoltre, benché uguali nelle meccaniche, tra Birmingham e Lancashire, ho preferito il secondo, poiché ha minori "complicazioni", non avendo la birra e disponendo di un minor numero di edifici. X dare maggior peso al voto, basta vediate tra i "miei" giochi in collezione, è il german con il voto più alto.. è a tutti gli effetti il gestionale che più amo.. e uno dei miei 3 giochi preferiti in generale (e sappiate che io sono un germanofilo, di german ne possiedo e ne ho provati molti (Barrage, Great Western Trail, Terra Mystica, Teotihuacan, Terraforming Mars e molti altri ancora), ma Brass è Brass 🙃)

8

Un gestionale solido su meccanica di costruzione rete. Pochi fronzoli, tanta sostanza. Buona interazione per un tedesco, necessita di attenta pianificazione strategica.

Peccato per i colori cosi scuri del tabellone nuova edizione, belli ma rendono difficile leggere e distinguere le località. La nuova edizione scala benissimo anche per 2 gg. 

9,5

Preferisco il classico Lancaster al nuovo arrivato Birmingham. Sarà una questione di cuore o di sviluppo più omogeneo sulla mappa, non lo so ma lo preferisco. De Gustibus.

Per il resto per me si trova nella TOP 5. Gioco con una meccanica originale, dalla curva di apprendimento abbastanza ripida ma che poi regala soddisfazioni enormi. 

A volte se le carte non girano si perdono alcuni turni a vuoto, specie nelle fasi finali. Per questo tolgo 0.5 punto.

9,5

Gioco profondo come pochi altri, durata contenuta e molte strade per vincere.. Per fortuna l hanno ristampato..

7,6

Un Wallace dei tempi d'oro (Brass è del 2007).

German stretto, che costringe un'attenta pianificazione delle carte da giocare con turni di anticipo, anche se il gioco resta soprattutto tattico, in quanto bisogna adattarsi e ottimizzare la singola mossa in funzione di quello che fanno gli altri, piuttosto che pianificare una strategia sul lungo termine.

Tra i punti meno convincenti, l'alea dei tasselli della domanda del mercato distante che possono fare la differenza.

Superato dal suo successore Birmingham, resta comunque un punto di riferimento.

Consigliato.

9,5

Sicuramente nella mia top 3 dopo Caylus e Puerto Rico. Un capolavoro.

Ritratto di the
10

capolavoro. difficile, cattivo, coinvolgente, imprescindibile.

7

Gioco molto interessante, con meccaniche un po "vecchie" con un po di fatica di apprendimento alle prime partite.

In generale però è molto ben fatto e godibile.

9

Ca-po-la-vor-ro!

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare