Rank
238

Tinners' Trail

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 7 su 10 - Basato su 92 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2008 • Num. giocatori: 3-4 • Durata: 90 minuti
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Tinners' Trail Indice ↑

Articoli che parlano di Tinners' Trail Indice ↑

  • Articoli
    | 3 commenti
    La goletta pirata non si era mai allontanata così tanto dai porti mediterranei... e probabilmente sarà anche difficile farlo più di così.
    Autore:
    volmay
  • Approfondimenti
    | 9 commenti
    Inizia con quella dedicata a Martin Wallace una serie di monografie ludiche dedicate ai grandi autori, in parallelo con Radio Goblin. Seguiteci sulla homepage e se vi sentite particolarmente affezionati e ferrati su un autore,...
    Autore:
    Agzaroth

Eventi riguardanti Tinners' Trail Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Download Tinners' Trail: Scarica documenti, manuali e file Indice ↑

Video riguardanti Tinners' Trail Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Tinners' Trail: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
4069
Voti su BGG:
4099
Posizione in classifica BGG:
982
Media voti su BGG:
7,21
Media bayesiana voti su BGG:
6,63

Voti e commenti per Tinners' Trail

6

Nessun commento

8

Bel gioco di M. Wallace nella fascia media difficoltà. Certo il colpo di fortuna ci può stare, ma è da tenere in conto.

Bellissima ricostruzione storica, cosa confermata anche negli altri titoli della linea.

9

Gran bel gioco. Regolamento semplice, nessuna "eccezione": tutto scorre liscio. E' proprio quando le regole sono semplici, ma il gioco richiede calcoli e oculata strategia, che capiamo di essere davanti a un gioiello ludico. Imperdibile!

7

Nessun commento

9

Geniale! Grande Wallace. Troppo semplice? Componentistica scarsa? Scusate ma questa volta sono proprio fuori dal coro!
Le meccaniche sono elegantissime, l’ambientazione eccezionale .L’elemento fortuna è sicuramente presente ma perfettamente calato nel tema (bisogna cercare di impostare il gioco in modo da prevedere ogni fluttuazione di prezzo e poi scusate dove c’è piu’ componente alea se non nell’estrazione mineraria?)
La componentistica la trovo bellissima anche i cubetti blu cangiante (aperta la scatola ..mi sono sembrati dei ..cubetti de luxe ;-) ) molto raffinato il tabellone per non parlare del legno delle locomotive!..sarà che Wallace ci ha abituato a delle schifezze..ma sono rimasto assolutamente soddisfatto.
Se poi consideriamo il rapporto durata profondita siamo ai massimi livelli : trovatemi un gioco da 75 minuti che interseca cosi’ tante variabili , cosi’ ben ambientate (piu’ vado a scavare a fondo in una miniera piu’ mi costerà andare giu'! Piu’ investiro ‘ in tecnologia in quella miniera piu’ faro’ efficenza sui costi! Raffinatissimo . Amo Brass con cui non voglio fare paragoni ma se consedero’ la soddisfazione in confronto alla durata la valutazione è quasi allo stesso livello se non superiore (ripeto.. tenedo conto della durata).
Da oscar il concetto di tempo come risorsa , rubato a “Thebe” (dove pero’ la fortuna se non corretta da house rules “uccideva letteralmente il gioco)
E che dire del manuale? Finito di leggerlo non ci credevo!!! ERA CHIARISSIMO sicuramente non l’ha scritto lui!! (scusa Martin ma questa te la meriti ;-) )
Sono esterefatto per il fatto che questo gioco sia così passato in sordina soprattutto se si considera che è l’unico gioco di Wallace ad avere esaurito la tiratura nei primi 12 mesi di vita. Dipenderà dal fatto che la tiratura è stata limitata (credo di aver avuto la fortuna di aver trovato una delle due ultime copie disponibili sul pianeta).Non mi stupisce che a fine anno sara’ il primo suo gioco (almeno cosi’ mi risulta) ad essere tradotto anche in italiano!
Grande wallace! Continua così!!
Sarebbe un 9.5 (per il concetto che un gioco solo perché non raggiunge il massimo della complessità non possa toccare livelli notevoli)

7

Ci sono delle logiche e delle meccaniche che nel complesso mi hanno fatto gradire questo gioco. Poi c'è effettivamente quella bruttura dei dadi che, bah... ha lo stesso gusto della pescata dei mercati esteri di Brass... solo che in questo gioco impatta decisamente di più.

Nel complesso: elegante nella sua formulazione. 7.5

8

A mio parere uno dei migliori giochi di Wallace ... equilibrato, semplice e con una durata accettabile. Originale (anche se non innovativo) ed interessante il sistema delle azioni e del turno; molto bello il meccanismo dell'acqua e del costo degli scavi. E' chiaramente più leggero rispetto ad altri titoli di Martin, tanto è vero che fa parte della linea Treefrog e non Warfrog. Sicuramente fa un po' storcere il naso la componente casuale che emerge più che nella determinazione delle risorse dei nuovi territori, nel valore al mercato delle risorse che, specialmente nell'ultimo turno, può influire tanto sulla determinazione del vinciitore.

Commento basato su diverse (oltre 5) partite

8

Ottimo gestionale, con un meccanismo eccelso. I materiali non sono il massimo ma questo per me non è un problema.

7

giocato una sola volta ma non mi è per nulla dispiaciuto.Meccaniche semplici ma giocarlo bene è tutta un'altra cosa.Mi riserverò eventuali aggiustamenti sul giudizio.

8

Bellissimo gioco dalle meccaniche scorrevoli e chiare ma di notevole profondità

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare