Wars of the Roses: Lancaster vs. York

           Accedi / Iscriviti per votare
Goblin score: 8 su 10 - Basato su 38 voti
Gioco da Tavolo (GdT)
Anno: 2010 • Num. giocatori: 2-4 • Durata: 180 minuti
Autori:
Peter Hawes
Sotto-categorie:
Strategy Games

Recensioni su Wars of the Roses: Lancaster vs. York Indice ↑

Articoli che parlano di Wars of the Roses: Lancaster vs. York Indice ↑

  • Approfondimenti
    | 16 commenti
    Per la nostra rubrica sulle meccaniche, oggi parliamo delle aste e di come i giochi da tavolo le incorporino e le declinino in varie forme, dando loro scopi e aspetti differenti.
    Autore:
    Agzaroth
  • Approfondimenti
    | 9 commenti
    Avete sempre desiderato vestire i panni di un cavaliere medievale? Immergervi nelle cupe atmosfere di un misterioso monastero? Essere un potente feudatario o perfino il Papa? Ecco i giochi che vi permettono di farlo.
    Autore:
    Agzaroth

Eventi riguardanti Wars of the Roses: Lancaster vs. York Indice ↑

Per questo gioco non ci sono eventi, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare degli eventi collegati a questo gioco.

Video riguardanti Wars of the Roses: Lancaster vs. York Indice ↑

Per questo gioco non ci sono video, se vuoi puoi contattare la redazione per pubblicare un tuo video.

Gallerie fotografiche Indice ↑

Wars of the Roses: Lancaster vs. York: voti, classifiche e statistiche Indice ↑

Persone con il gioco su BGG:
1809
Voti su BGG:
1455
Posizione in classifica BGG:
1295
Media voti su BGG:
7,35
Media bayesiana voti su BGG:
6,37

Voti e commenti per Wars of the Roses: Lancaster vs. York

9

uno dei miei giochi preferiti!!

8

Gioco imponente e pesante se si considerano i materiali, ma estremamente scorrevole a livello di gameplay

La pianificazione nascosta rende importantissima la capacità dei giocatori d'intuire e prevedere cosa intendono fare gli altri al tavolo e a volte ci sono belle sorprese

Intriganti le dinamiche che si creano, sia tra avversari che tra alleati (si fa per dire, la bastardata peggiore è sempre contro chi condivide la tua stessa casata, anche perché vince uno solo)

Da giocare esclusivamente in 4

Consigliato a chi ama giochi ad interazione diretta

8

Ottimo gioco per passare una serata piacevole

7

Il gioco non ci ha convinto appieno, si sente poco la collaborazione nascosta tra i membri della stessa fazione e la fase di programmazione risulta essere troppo pesante per il ritorno che si ha in gioco.

7

pur riconoscendone la validità questo gioco non riesce a conquistarmi.
C'è chi addirittura lo preferisce al Trono. Ma siamo pazzi!?!??!

Bah.

8,5

gran gioco diverte e con molti colpi di scena.

deve piacere il genere è sopratutto  va giocato in 4.

7

Carino e direi unico o quasi del suo genere, quello delle scelte simultanee (per lo meno di un certo spessore).. effettivamente non è del tutto controllabile e serve anche un pizzico di psicologia per capire cosa faranno gli altri giocatori, ma il regolamento è ben fatto senza sbavature e il gioco procede in maniera piacevole per un paio d'ore circa.
Merita un bel 7.

9

Voto dato dopo una sola partita, però mi ha colpito molto. Forti possibilità di recupero, e la vittoria non è mai scontata. La meccanica della corruzione è semplice, ma ben calibrata. Materiali stupendi, e neanche troppo lungo (un paio d'ore o poco più). Bello e molto divertente!

8

Wars of the Roses è un gioco basato sul controllo del territorio con una piccola componente di wargame e un'altra(leggerissima) di maggioranze. Fin qui niente di nuovo ma il fulcro del gioco sta tutto nella pianificazione segreta e nel sistema per cui si parte in coppia con un altro giocatore ma a vincere è uno solo. Questi 2 meccanismi oltre a renderlo originale(probabilmente unico), creano sospetti al tavolo e soprattutto garantiscono ogni tipo di bastardate, non ci si può fidare di nessuno! L'unico "difetto", ma è più una caratteristica, è che il gioco non è proprio controllabile, infatti puoi cercare di intuire cosa faranno i tuoi avversari ma le variabili sono talmente tante che è impossibile pianificare una strategia e quindi può risultare un pò casuale. Il gioco effettivamente è giocabile SOLO in 4 giocatori, comunque il mio voto sarebbe un 8,5, considerati anche i materiali che sono davvero eccezionali.

8

Commento basato su una partita a 4. Il gioco è ottimo, ricorda molto il vecchio KingMaker (alcune carte non sono altro che la bellissima copia di quelle del vecchio gioco), pur senza lo stillicidio della casualità delle carte pescate e della ricerca sulla mappa (per giunta con errata tabella di ricerca) dei piccolissimi comuni usati nel gioco.

Dopo il primo turno che si è prolungato un po' a causa della nostra inesperienza, i turni successivi sono andati spediti. Il gioco dunque sembra mantenere il tempo di svolgimento della partita di 120 minuti promesso sulla scatola.

Pagine

Per scrivere un commento e per votare devi avere un account. Clicca qui per iscriverti o accedere al sito

Accedi al sito per commentare e votare